Incontro con il Direttore di Napoli 1

Postato on 2 Giugno, 2022 in News

In data 31 maggio, unitamente al Consiglio Territoriale nella persona del Presidente Mazzamauro e della consigliera Sommella, siamo stati ricevuti dal Direttore dell’Ufficio di Napoli 1 al quale abbiamo sottoposto alcuni temi:

  • questione dell’accesso agli uffici: questione particolarmente sentita dagli associati, considerato che in queste condizioni lavorare è diventato davvero complicato. Oltretutto la procedura in vigore non è più giustificata neanche dall’emergenza Covid e pertanto abbiamo chiesto di revocare il divieto di accesso agli uffici. Il Direttore ha condiviso le nostre ragioni e ci ha promesso che entro il 1 luglio sarà revocata l’attuale procedura.
  • Tempi di attesa verifiche: abbiamo sottolineato che ci siamo stabilizzati ormai da mesi su tempi inaccettabili (circa 7 gg di attesa nonostante la carenza di lavoro) ed abbiamo espresso la nostra forte preoccupazione in vista del consueto picco di traffico in arrivo nel periodo estivo in concomitanza con le ferie; preoccupazione rafforzata dalla riapertura del porto di Shanghai che porterà certamente altri squilibri nel flusso dei traffici marittimi. Su questo tema, alla presenza del Dr Scuotto, il Direttore ha lamentato l’atavica carenza di personale nonostante alcune nuove assunzioni provenienti dal concorso. Si tratta di persone che però dovranno essere formate ed i tempi non saranno brevi. Allo stesso tempo ci ha assicurato che adotterà tutte le misure a sua disposizione per rafforzare l’organico, chiedendoci  di inviargli una relazione nella quale esprimiamo le nostre perplessità in relazione all’imminente aumento del traffico merci; relazione che invieremo per conoscenza anche al Direttore Regionale;
  • Controlli scanner: abbiamo rappresentato che non è accettabile per un porto importante come quello di Napoli avere uno scanner che funziona a giorni alterni (quando va bene). Non vogliamo più queste situazioni da terzo mondo! Anche su questo tema abbiamo ricevuto promesse di massimo impegno…vedremo
  • Il nuovo tracciato delle bolle doganali: in vista dell’imminente entrata in funzione del nuovo sistema informatico, abbiamo chiesto notizie circa lo stato dell’arte nel porto. Qualche perplessità è emersa per le bolle che riportano più contenitori, poiché non è chiaro come sarà effettuato in questi casi il riscontro da parte della GDF. Invitiamo pertanto i colleghi a flussare le bolle (magari proprio quelle con più di un contenitore) con il nuovo tracciato già a partire da oggi al fine di verificare l’esistenza di eventuali problematiche operative.

Nel frattempo prepareremo questa relazione da inviare alla Direzione Regionale e se è il caso, anche alla Direzione Centrale; siamo veramente stanchi di ascoltare sempre le solite parole anche se è evidente che esiste un grave problema di organico nella PA. Se non riusciremo però a risolvere la questione in un momento storico come questo nel quale possiamo disporre dei fondi del NGEU e della volontà politica di riformare la PA, avremo perso un’occasione unica e sarebbe un vero peccato.

IL PRESIDENTE ASSOSPENA

Augusto Forges Davanzati