Riunione congiunta CTSD – Assospena con il Direttore di Napoli 1

Postato on 18 Marzo, 2022 in News

Mercoledi 16 marzo si è tenuta presso gli uffici della Dogana di Napoli 1 una riunione con il direttore Dr. Trentino. Di seguito gli argomenti trattati:

  • Rifiuti export: Il Direttore ci ha comunicato che sulla questione dei rifiuti export la dogana sarà molto rigida nei confronti degli spedizionieri coinvolti. Ci ha anche informato che sta studiando un provvedimento teso ad evitare che i contenitori entrino in porto
  • Verifiche congiunte SVA/GdF: considerate le tempistiche inaccettabili per questo tipo di controlli, il direttore si è detto disponibile a svincolare la merce se dal punto di vista doganale non ci sono motivi ostativi. Sarà poi eventualmente la GdF a proseguire le verifiche fuori dal porto.
  • Tempistica verifiche ordinarie: dal 1 aprile dovrebbero arrivare a Napoli 1 circa 15 nuovi funzionari che saranno impiegati per la maggior parte all’area verifiche. Ovviamente dovranno essere formati e pertanto ci sarà qualche mese di rodaggio
  • Smart working: il 31 marzo finisce lo stato di emergenza e pertanto il Direttore è intenzionato a far rientrare in ufficio tutti i lavoratori in smart working. Ciò dovrebbe migliorare l’operatività soprattutto per quanto riguarda le dichiarazioni selezionate CD;
  • Eliminazione del cartaceo per le dichiarazioni selezionate VM: si è avanzata la proposta di non aspettare la presentazione della documentazione cartacea, ma di procedere direttamente dal sistema, inserendo le bollette nel turno delle verifiche. La dogana ha eccepito che per il momento l’eliminazione del cartaceo comporterebbe una serie di problemi operativi che potrebbero creare disagio agli operatori. Si è convenuto di ritornare a breve sull’argomento anche in vista dell’entrata in vigore del nuovo sistema digitale che modificherà la bolla doganale attuale;
  • CD elevati a VM: anche in questo caso, a causa di un provvedimento emesso dalla Direzione regionale, la tempistica si è notevolmente allungata, poiché è richiesta la firma di 3 funzionari, incluso il direttore. Ieri mattina l’Associazione ed il Consiglio sono stati ricevuti dal Direttore regionale, che dopo aver ascoltato le parti, ha convenuto di annullare il provvedimento, disponendo di ritornare alla procedura antecedente. Si ritiene che tra oggi e domani la questione sarà risolta.

IL PRESIDENTE ASSOSPENA
Augusto Forges Davanzati